La bellezza secondo Agnieszka Rakowska-parte seconda

/ maggio 26, 2016

1 commento
L'alimentazione sana e biologica se possibile è il modo migliore per prenderci cura del nostro corpo.Ma possiamo aiutare la nostra pelle anche da esterno e non solo dal interno.
I cosmetici bio sono una valida realtà....intolleranze ai metalli,a certi ingredienti fanno si che nel momento dell'acquisto di un cosmetico mirato si va a leggere con attenzione tutti gli ingredienti per evitare problemi futuri dopo l'applicazione.
Per quanto mi riguarda non soffro di particolari allergie o altro ma mi piace prendermi cura del mio corpo in maniera più naturale possibile.E quando ho avuto modo di provare i cosmetici bio di Natural bio ho pensato che tutte le mie lettrici e anche lettori devono conoscerli.
Le linee di prodotti presenti sul sito è davvero impressionante:linea relax(per il benessere del tuo corpo),linea sensitive(per chi ha una pelle sensibile),linea rituale(per chi si vuole  sentire bella),linea sole(per chi ama proteggersi sotto i raggi del sole).
Come vi dicevo tutte le linee sono state testate dermatologicamente e risultano senza nichel,parabeni e coloranti artificiali.
Noi donne lo sappiamo meglio di chiunque altro che il tempo per prendersi cura di se stesse è sempre poco....tra famiglia,lavoro e impegni vari non si riesce mai a ritagliare un po' di spazio per prendersi cura di se stessi.
Ma se ci si organizza tutto si può fare:mentre sei sotto la doccia usa apposto della solita spugna un guanto esfoliante così potrai trarre beneficio sotto la doccia....oppure,mentre cucini e stiri applica una bella maschera relax così la tua pelle ti ringrazierà.....d'altronde è risaputo che noi donne riusciamo a fare più cose contemporaneamente....e su questo non ci piove.
Io per esempio adoro prendermi cura delle mie mani...penso che in ordine,dopo lo sguardo le mani parlano un po' di noi...averle curate è un biglietto da visita non da sottovalutare.
Poi dopo una cerar età,vuoi un po' il sole,i cambiamento climatici,il freddo,l'acqua che utilizziamo e così via le nostre mani possono "soffrire",si possono macchiare.
Un valido aiuto ho trovato nella crema mani anti-macchia Natural-bio



Questa crema combina l'intensa azione depigmentante di principi attivi di origine vegetale (come il derivato del Crescione potenziato dalla Genisteina), a quella protettiva dei filtri UV, prevenendo il fotoaging. Agisce velocemente ed efficacemente negli strati più profondi dell'epidermide riducendo, in modo selettivo, le discromie e le macchie cutanee, prevenendone la ricomparsa.
Due sono i suoi segreti naturali:
-Le cellule staminali da Mela svizzera che influenzano positivamente la vitalità e ne aumenta la resistenza rispetto alla senescenza,ritardando la comparsa dei segni dell'invecchiamento.
-estratto del crescione che è un inibitorie della formazione di melanina.

La sua texture è ottima,la rendono facilmente assorbile dalla nostra pelle tramite un leggero massaggio circolare.Ha un leggero profumo relax.Si può utilizzare nel qualsiasi momento della giornata.Io la preferisco la sera,prima di andare a letto,applico una generosa quantità sulle mani e massaggio fino al completo assorbimento.
Approvata a pieni voti,le mie mani ringraziano.
E voi,cosa aspettate?Provate la bellezza naturale di Natural-bio,l'elisir di giovinezza per tutti i tipi di pelle.







Golden Milk(Latte d'oro,Latte di curcuma,dieta Mozzi)

/ maggio 06, 2016

9 commenti

Il  latte di curcuma,ovvero il golden milk è un tocca sano per le nostre articolazioni e non solo.
Si tratta di una bevanda a base di curcuma che apporta numerosi benefici,in primis alle articolazioni.Infatti viene consigliata ai sportivi,a chi pratica yoga.Sarebbe ottima una cura di 40 giorni di questo miracoloso latte che aiuta molto anche il nostro fegato a lavorare meglio.
Anche la digestione migliora dopo l'assunzione di questo milk così come problemi respiratori,dolori di gola e raffreddore.
La lista dei benefici è ancora lunga,ma la ricetta no.Anche chi non ha tanta dimestichezza in cucina riesce tranquillamente a preparare questo elisir.



  • mezza tazza di curcuma in polvere Cannamela
  • una tazza di acqua
  • olio di mandorle(per uso alimentare)
  • miele
  • latte di mandorle(non zuccherato)

  1. In un pentolino che può andare sul fuoco fate sciogliere la curcuma nel'acqua.Mettete sul fuoco per 1 minuto circa mescolando spesso con un cucchiaio di legno.Deve risultare una pasta.
  2. Versate in un barattolo di vetro e conservate nel frigo.
  3. Ogni mattina sciogliete un quarto di cucchiaino di pasta di curcuma in un bicchiere di latte di mandorle,anche leggermente caldo.Aggiungete un cucchiaino di olio di mandorle.Mi raccomando,quello per uso alimentare,non quello cosmetico.Zuccherate con mile a piacere e consumate questa bevanda per 40 giorni.
  4. Cin cin :)

Homemade peanut butter (Burro di arachidi)

/ aprile 23, 2016

7 commenti
Io adoro le americanate(come dice mio marito) ma quando leggo gli ingredienti mi freno un po' dal acquistarli....zuccheri a gogo,addensanti,stabilizzanti,coloranti e chi più ne ha più ne metta.....
E poi tra gli ingredienti c'è lui,il re:l'olio di palma,che anche se ultimamente tramite spot televisivi sapientemente diffusi in orari di massima audience provano a convincerci che male non fa(e noi facciamo finta di crederci) io continuo a dire che il homemade è la nostra ancora di salvezza...dico nostra per chi come me ama il cibo americano ma nello stesso momento anche di qualità e più genuino possibile.

Anche questa è una ricetta Mozzi,che gli appartenenti al gruppo sanguigno A possono consumare tranquillamente.Per chi dice che seguire uno stile di vita diverso dagli altri è monotono....altroché....largo alla fantasia,alla quale per fortuna non c'è limite.

La mia ricetta prevede l'utilizzo del bimby,e l'ho trovata sul  web.Se per caso no avete il bimby,niente panico,basta un normalissimo robot da cucina,seguendo lo stesso procedimento.




  • 300 g di arachidi tostate(non salate
  • 20 g di miele(oppure 20 g di zucchero di canna)
  • 35 g di olio di semi di girasole
  • un pizzico di sale


  1. Mettere nel coperchio chiuso le arachidi e avviare a vel. 6 per 1 min.
  2. Aggiungere olio, miele e sale avviare a vel.5 per 30 sec.
  3. Con la spatole riportare tutto sul fundo e avviare 30sec. vel. 6
  4. Ripetere questa operazione per circa 8 volte o fino a che il burro abbia raggiunto la consistenza desiderata(io ho fatto per 7 volte)
  5. Versate in un barattolo di vetro e lasciate raffreddare senza coperchio.
  6. Mettete il coperchio e consumate entro una settimana,10 giorni.



http://picasion.com/

http://picasion.com/

Torta di carote e mandorle(Dieta Mozzi)

/ aprile 21, 2016

9 commenti

Con l'arrivo della  bella  stagione la voglia di restare in forma si fa sempre più accentuata.Mare,sole,un bel picnic e perché no una torta leggera,la mia torta della colazione del mattino accompagnata di un bel bicchiere di latte di soia e un caffè di cicoria,tutto rigorosamente come vuole la "dieta" Mozzi....dieta tra virgolette perché più che una dieta è uno stile di vita che io ho adottato da un bel po' e del quale vedo già i risultati....ma a questo cambiamento e alla "dieta" del dott. Mozzi   ho deciso di dedicare un post apposito dove vi parlerò di tutto ciò....presto,promesso....
Intanto vi lascio la ricetta di questo dolce che appaga quasi tutti:intolleranti al lattosio,celiaci,reducetariani e se vogliamo anche vegani,se mangiano le uova.




  • 250 g di farina di mandorle Emporio ecologico
  • 200 g di carote già pelate
  • 150 g di zucchero
  • 4 uova



  1. Macinate le carote.Se avete un frullatore potete frullarle.
  2. Lavorate le uova con lo zucchero fino a diventare cremoso.Aggiungete il pure di carote e la farina di mandorle,mescolate e versate in una tortiera antiaderente(se non avete basta oliare con un po' di olio una normale).
  3. Infornate a 170° nel forno ventilato per 45 minuti circa.Fate la prova stecchino.

Chia Pudding

/ aprile 05, 2016

6 commenti


Stanno spopolando sempre di più anche qui,i cosiddetti semini miracolosi,conosciuti e utilizzati dagli aztechi nei tempi antichi.Ottima fonte di fosforo sono così piccole ma tanto miracolose.Da non confonderle,visto il colore simile,ai semi di papavero.
I semi di chia sono ricavati dalla salvia ispanica che cresce nel sud America.
Insieme ai semi di sesamo,i semi di chia sono una fonte ricchissima di calcio.Inoltre contengono Omega 3,ferro,potassio e vitamina C.
Per quei pomeriggi quando vi assale la voglia di un dolce,magari non calorico,visto l'imminente arrivo del'estate ma  la voglia di sentirsi leggeri vi ferma dal mangiare la qualsiasi ecco il mio pudding con poche calorie per soddisfare tutti.



  • 50 g di semi di Chia
  • 200 ml di latte di cocco(soia,avena,mandorle,riso etc.)
  • 1 cucchiaio di dolcificante naturale a base di datteri Rapunzel


-Lavorate a freddo i semini con il latte e il dolcificante fino a farlo addensare.
-Versate nelle coppette e mettete  nel frigo a rinfrescare per 1 oretta.
Servite con frutta a pezzi di stagione o cosparso semplicemente di un velo di semi al naturale.






© Dulcis in fundo. Design:Maira Gall.